Daria Castelli - "la tua arte ... in internet" by Giuseppe Russo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Daria Castelli

Un'artista marchigiana autodidatta che da sempre vive nella casa paterna di Civitanova Marche.
Padrona del pennello, fin da ragazzina realizza ad olio su tela immagini realistiche di grande effetto.
Pronta ad avviare da sola la sua strada ... si afferma negli ultimi sette anni.
Approfondisce la sua passione con al fianco il Prof. Tony Casole che dice di lei:
"Daria dipinge con profondo sentimento. La sua originalità si legge attraverso le forme e i colori che si rincorrono e si incontrano in un idilliaco abbraccio!"
Si classifica in vari concorsi ricevendo premi e riconoscimenti.
E' selezionata per l'Expo di Milano.

videocatalogo: enter

Oggi è un'artista a 360 gradi, capace di realizzare opere di qualsiasi genere sfruttando a pieno le ispirazioni del cuore.
Tra le sue più importanti esposizioni la ricordiamo a Civitanova Marche, Recanati, Fermo, Ancona, Firenze, Trezzo d'Adda (MI) e Porto Recanati.
Frequenta marguttiane ed extempo.
Dicono di lei:
"Daria Castelli si propone con sapiente uso di sfumature cromatiche e di luce dando origine a validi risultati.
In ogni sua opera e' possibile cogliere il tocco personale, la vena intimistica e la riflessione estetica che certamente riesce a coinvolgerci emotivamente e a proporci momenti di riflessione.
(Prof. Vito Antonio Laurino)

Daria Castelli from Italy
Her aim is to study the essence of the life in all its "lights, colors and shapes".
She puts on canvas with grace and elegance bits of daily life, offering moments of great emotion in a pleasing atmosphere.

cliccare sulla diapositiva per un ingrandimento della stessa

Le opere di Daria CASTELLI si propongono subito all’attenzione dei fruitori per la varietà dei soggetti rappresentati, per l’utilizzo di una tecnica espressiva che dà origine a validi risultati, per il sapiente uso delle sfumature cromatiche e della luce. La ricerca della varietà nelle opere, a cui sopra si è accennato, non è certo fine a se stessa ma appare fortemente connessa al mondo sentimentale, culturale ed emozionale dell’artista. Una partecipazione emotiva e amore per la propria opera, il desiderio di rappresentare sensazioni, emozioni, ricordi e sogni, di esplicitare la propria concezione del bello sono evidenti nelle diverse opere presenti sia che esse afferiscano alle "classiche" nature morte, alla figura femminile, ai paesaggi o agli interni. Ovunque è possibile, comunque, cogliere il tocco personale, la vena intimistica, la riflessione estetica.
Così è per la diafana, cristallina trasparenza di una brocca e bottiglia su fondo scuro o per le policrome sfumature del cesto di frutta, per il ramo autunnale con foglie.
Particolare attenzione ci sembra meritare l’opera che presenta un interno di mansarda o soffitta: malinconica rappresentazione di un ambiente povero, con miseri oggetti, riscattato da un fascio di luce che illumina una vuota sedia davanti ad uno scrittoio ove certo qualcuno ha lavorato, studiato, sognato, composto versi.
Suggestive appaiano anche le figure femminili sia che rappresentino una classica, ieratica, maternità (riproposta però con particolare tecnica espressiva grazie all’increspatura del colore) o un’ elegante, sognante e pensosa figura adolescenziale non esente però da una venatura di dolce sensualità.
Sensualità e pudicizia, inoltre, convivono senza stridore e contrasto in un nudo femminile, una creatura primordiale o mitica illuminata da iridescenze luminose di un astro che si staglia come sfondo della figura.
Varietà di soggetti rappresentati, abbiamo detto, e tale osservazione trova conferma anche nei paesaggi proposti: rappresentazioni realistiche di severe, imponenti architetture religiose o di un paese rivierasco - bello per la usuale presenza di mare, case a picco sull’arenile, monti sullo sfondo, luce che li pervade ed esalta i particolari - o un sogno di bellezza, libertà, evasione simboleggiati nella corsa di uno splendido cavallo sulla battigia.
Un’opera, quella di Daria, che certamente riesce a coinvolgerci emotivamente e a proporci momenti di riflessione.

(Prof. Vito Antonio Laurino)

cliccare sulla diapositiva per un ingrandimento della stessa
 
cerca nel sito
Torna ai contenuti | Torna al menu