Mariagrazia Colasanto - "la tua arte ... in internet" by Giuseppe Russo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mariagrazia Colasanto

L'opera "L'Attesa" è un calco eseguito con garze di gesso mediche su di un modello vivente, una mia amica in questo caso.
Rappresenta "Attesa" femminile -in generale- ; una donna che si sente a metà, aspetta il matrimonio -l'evento che "completa" la vita femminile (infatti è seduta su di un piedistallo dove si può ben notare un panneggio di pizzo bianco, che simboleggia il vestito da sposa) e le dà un senso di completamento, (senso naturale, che viene poi integrato con la nascita di figli).
E' un mio personale omaggio alla figura della donna, figura che studio e che mi studia, sempre in continuo mutamento e mai uguale;  bianca perché il colore bianco è simbolo di purezza ma anche di trasformazione, è un colore che "attende" una mutazione, che dal "vuoto" passa poi al colore del "pieno" -rosso-.

Mariagrazia Colasanto

Sono nata a Campobasso.
Dopo il Liceo Artistico a Campobasso ho frequentato il corso di Decorazione all'Accademia di Belle Arti di Frosinone.
Il mio percorso artistico ha attraversato - negli anni - varie fasi di ricerca tematica e stilistica: un inizio figurativo-simbolista successivamente approdato al concettuale - con un occhio rivolto alla lezione lasciata dalla poesia visiva.
Spesso utilizzo oggetti trovati per caso, utensili, che mi trasmettono emozioni, immagini e che in seguito finiscono per assumere altre sembianze, per caricarsi di  altre storie.
Lavoro con fotografie da me scattate in digitale, trasformandole in qualcosa di "altro" dalla forma di origine: l'azione-creazione di scattare e poi di trasformare un'immagine o il contorno di un particolare oggetto o corpo che sia contiene una parte manifesta, palpabile, materiale ed una intima, profonda, inconfessata: concetto questo che per me racchiude la natura composita ed intricata delle donne in generale.
I miei lavori si lasciano spesso accarezzare dalle sensazioni degli osservatori, parte integrante e fondamentale nel percorso di un'artista, per comprendere in fondo i labirinti ignorati del proprio inconscio che - se percorsi e stimolati  - portano alla luce i "segnali" inevitabili del vissuto personale.

*** *** *** *** ***

web-site: enter




cliccare sulla miniatura per un ingrandimento dell'immagine
 
cerca nel sito
Torna ai contenuti | Torna al menu